Pasqua 2021 “Tempo anomalo e senza poesia” Marina I. Cvetaeva

“(…) sulla nave di Ulisse non c’era né l’eroe né il poeta. Eroe è chi ancora non legato riesce a resistere, anche senza cera nelle orecchie resta fermo, poeta è colui che anche non trattenuto dalle corde si getta in mare, anche con la cera nelle orecchie sente e cioè – di nuovo- si gettaContinua a leggere “Pasqua 2021 “Tempo anomalo e senza poesia” Marina I. Cvetaeva”

“Ci hanno derubati del tempo”

Fotografia storica appartenente all’Archivio Mario Giacomelli – Le mie Marche – Marzo di pioggia e di vetri dai quali si guarda fuori aspettando che spiova e aspettando che passi _ ché abbia a scoppiare questa bolla di tempo _ svuotata d’ogni presente con un libro fra le mani con il magone addosso come tanti clandestiniContinua a leggere ““Ci hanno derubati del tempo””

“Una primavera in sospeso”

Sentivo un rumore avanzare somigliava ad un proiettile. Mirava al senso delle parole colpiva la cifra del tempo colpiva il senso delle cose _ in quello sparo infernale le grida erano contraeree _ non avevo via di scampo ho issato bandiera bianca. Ma un episodio declinato al passato adesso non può rovinare il presente. VorreiContinua a leggere ““Una primavera in sospeso””

Perché Mário Raul de Morais Andrade viene definito “Il poeta del tempo prezioso”

Ho contato i miei anni ed ho scoperto che ho meno tempo da vivere da qui in avanti di quanto non ne abbia già vissuto.Mi sento come quel bambino che ha vinto una confezione di caramelle e le prime le ha mangiate velocemente, ma quando si è accorto che ne rimanevano poche ha iniziato adContinua a leggere “Perché Mário Raul de Morais Andrade viene definito “Il poeta del tempo prezioso””