“Sai cosa mortifica davvero le persone?” – Jean-Paul Sartre

“La parte peggiore del sentirsi dire una bugia è il non essere stati ritenuti degni della verità.” Jean-Paul Sartre L’insulto all’intelletto: è questa la cosa che umilia e mortifica. Sì – mortifica – perché è capace di ucciderti scavando dentro di te, diventa un tarlo nella tua testa, si fa spazio, corrode, è un’idea cheContinua a leggere ““Sai cosa mortifica davvero le persone?” – Jean-Paul Sartre”

“Gli accadimenti e le nostre realtà relative”

Certo mi piacerebbe invecchiare_ ma è il gran lusso per pochi _e forse sognando potrei vedermila donna anziana col dachshundche si gusta una bevanda con l’immancabile cappellosui capelli oramai tutti bianchiquasi avessi ragione del tempo. La vita accade semplicementescandita dagli eventi e dal caso_ chiamiamolo come volete _resta del tutto al di sopra di noinonContinua a leggere ““Gli accadimenti e le nostre realtà relative””

“C’è poco più del niente da trasformare in tutto”

Mario Giacomelli: Infinity and new beginnings – Italian Ways C’è quello che viene riposto nel soffitto della finzione dove resta relegato _ in compagnia dell’indifferenza _ e dura tutto per decenni poi l’individuo diventa adulto da sé allora si accorge com’è che funziona si toglie di dosso il marchio scarlatto imparando ad accettare la suaContinua a leggere ““C’è poco più del niente da trasformare in tutto””

Perché Mário Raul de Morais Andrade viene definito “Il poeta del tempo prezioso”

Ho contato i miei anni ed ho scoperto che ho meno tempo da vivere da qui in avanti di quanto non ne abbia già vissuto.Mi sento come quel bambino che ha vinto una confezione di caramelle e le prime le ha mangiate velocemente, ma quando si è accorto che ne rimanevano poche ha iniziato adContinua a leggere “Perché Mário Raul de Morais Andrade viene definito “Il poeta del tempo prezioso””

“Il tempo è circolare, come una ciambella. HARUKI MURAKAMI”

Impariamo a concepire il tempo in maniera circolare – come fosse una buona e soffice ciambella – non come se stessimo guardando il binario d’una ferrovia ad alta velocità, fatto di rette parallele che si estendono all’infinito ma non si toccano mai. Proviamoci, sarebbe una grandissima conquista. [“A nemico che fugge, ponti d’oro.” – FrontinoContinua a leggere ““Il tempo è circolare, come una ciambella. HARUKI MURAKAMI””