Il silenzio degli insipienti

Avrei potuto essere diversa da me stessa magari così sì che mi avresti scordata la forza di rimuovere è salvezza e tu non vuoi cancellarmi ché si ignorano soltanto le amarezze _contengo moltitudini non oscure tristezze_ è il bello dell’animo che mi definisce di me che non sarò mai insignificante.   Non mi hai toccataContinua a leggere “Il silenzio degli insipienti”