“Inconsistenza”

Ma sì _ come vorresti chiamarla _ è inconsistenza inconsistenza invariata oltretutto ché mica puoi raccontarti d’avere avuto un valore oggi sei chiusa in casa ieri ti eri chiusa fuori dal mondo tu _ sempre rintanata stavi _ mica puoi lamentarti eri la palafitta scassata al cospetto di ponti enormi eri la porticina di legnoContinua a leggere ““Inconsistenza””

“Vince chi molla. CHARLES BUKOWSKI”

“Ad un certo punto bisogna saper andar via.Io sono il tipo che vuol sempre restare fino all’ultimo, fino a che la festa non è finita, finché c’è vita c’è speranza, fino a che non mi dici chiaramente che è ora di andare. Invece dovrei imparare a sparire, a un certo punto, perché tanto alle personeContinua a leggere ““Vince chi molla. CHARLES BUKOWSKI””

“Ci siamo liquefatti, sciolti come neve al sole. ZYGMUNT BAUMAN”

“Tutti i punti di riferimento che davano solidità al mondo e favorivano la logica nella selezione delle strategie di vita (i posti di lavoro, le capacità, i legami personali, i modelli di convenienza e decoro, i concetti di salute e malattia, i valori che si pensava andassero coltivati e i modi collaudati per farlo), tuttiContinua a leggere ““Ci siamo liquefatti, sciolti come neve al sole. ZYGMUNT BAUMAN””

“Ignorare il pettegolezzo, era saggio Gabriele, quasi come Arthur Schopenhauer”

“Contro le molestie giornaliere, i piccoli attriti dei rapporti umani, gli urti insignificanti, il comportamento sconveniente di altri, i pettegolezzi, eccetera, ci si deve presentare come un Sigfrido armato di corna; in altre parole si deve cercare di non sentire tutto ciò, e ancora meno bisogna prenderlo sul serio e ruminarci sopra. Sarà bene piuttostoContinua a leggere ““Ignorare il pettegolezzo, era saggio Gabriele, quasi come Arthur Schopenhauer””