“Mio padre, le sue parole eterne, gli amici e il supporto della letteratura”

(Grazie signor Angelo Cingolani, ovunque tu sia.) Mi sento come fossi parte di un racconto distopico e non riesco a non pensare a “La fattoria degli animali” di George Orwell. Probabilmente, a dire quale personaggio mi si attribuisce in modo non appropriato, penserei a Berta: una persona sufficientemente buona che si vorrebbe poter manipolare. IlContinua a leggere ““Mio padre, le sue parole eterne, gli amici e il supporto della letteratura””

“Lui è più libero di me, per adesso”

Sii sciocco. Sii onesto. Sii gentile. (Ralph Waldo Emerson) Il mio cane è più libero di me, per adesso, ovvio: io sto combattendo una difficile lotta con i miei freni inibitori. Vorrei poter dire quello che penso, quello che ho capito (da tempi atavici, non oggi), ma la gentilezza e la buona educazione mi impedisconoContinua a leggere ““Lui è più libero di me, per adesso””

“Carl Gustav Jung – Riflessioni teoriche sull’essenza della psiche”

Carl Gustav Jung – Meditazione “Quanto meno un uomo è cosciente, tanto più seguirà la norma generale del comportamento psichico. Ma quanto più diventa cosciente della sua individualità, tanto più emerge la sua diversità da altri soggetti, e tanto meno egli corrisponderà all’aspettativa generale. In questo caso è anche più difficile prevedere le sue reazioni.Continua a leggere ““Carl Gustav Jung – Riflessioni teoriche sull’essenza della psiche””