“Certe leggerezze pesano come macigni” – Milan Kundera

[…] Un dramma umano si può sempre esprimere con la metafora della pesantezza. Diciamo, ad esempio, che ci è caduto un fardello sulle spalle. Sopportiamo o non sopportiamo questo fardello, sprofondiamo sotto il suo peso, lottiamo con esso, perdiamo o vinciamo. Ma che cos’era successo in realtà a Sabina? Niente. Aveva lasciato un uomo perchéContinua a leggere ““Certe leggerezze pesano come macigni” – Milan Kundera”

“I paradossi nascono dall’attrazione mentale” – Lev Tolstoj

FOTOGRAFIA I MARIO GIACOMELLI – ARCHIVIO PRIVATO “Egli si trovava ovunque potesse incontrare la Karenina e, quando le circostanze glielo permettevano, le parlava del proprio amore. Ella non l’incoraggiava; ma nel suo spirito, ogni volta che lo vedeva, divampava quello stesso senso di animazione che l’aveva invasa fin dal primo giorno in cui l’aveva incontratoContinua a leggere ““I paradossi nascono dall’attrazione mentale” – Lev Tolstoj”

“Sai cosa mortifica davvero le persone?” – Jean-Paul Sartre

“La parte peggiore del sentirsi dire una bugia è il non essere stati ritenuti degni della verità.” Jean-Paul Sartre L’insulto all’intelletto: è questa la cosa che umilia e mortifica. Sì – mortifica – perché è capace di ucciderti scavando dentro di te, diventa un tarlo nella tua testa, si fa spazio, corrode, è un’idea cheContinua a leggere ““Sai cosa mortifica davvero le persone?” – Jean-Paul Sartre”

“Augurati di non incrociare mai una persona irrisolta”

“C’erano cose che volevo dirgli. Ma sapevo che gli avrebbero fatto male. Così le seppellii e lasciai che facessero male a me.” Jonathan Safran Foer Nel corso della nostra esistenza, chi per un verso, chi per un altro, incappiamo nell’individuo fra i più pericolosi: l’irrisolto. Ovviamente non è certo una fortuna, anzi, costituisce un’autentica disgrazia,Continua a leggere ““Augurati di non incrociare mai una persona irrisolta””

“L’educazione emotiva oggi secondo Umberto Galimberti”

Nick Hedges Photography – Newcastle – 1969 “Oggi l’educazione emotiva è lasciata al caso e tutte le statistiche concordano nel segnalare la tendenza, nell’attuale generazione, ad avere un maggior numero di problemi emozionali rispetto a quelle precedenti. E questo perché oggi i giovanissimi sono più soli e più depressi, più rabbiosi e ribelli, più nervosiContinua a leggere ““L’educazione emotiva oggi secondo Umberto Galimberti””