“L’impianto s’è guastato, è attivo il salvavita”

Manco. All’improvviso è successo. E ho preso _ inavvertitamente _ a non riuscire a ritrovarmi più neppure cercandomi bene neppure da sola neppure per me _ infondo è un limbo salvifico _ scattato da solo automaticamente una mente automatica come farebbe un salvavita prima che l’impianto elettrico possa fondersi completamente a causa di una qualcheContinua a leggere ““L’impianto s’è guastato, è attivo il salvavita””

“Ed è tutto così minimale”

Penso guardo rifletto ed è tutto così minimale tanto da perdere ogni senso _ compiuto o incompiuto _ forse domani sarà bello ma oggi adesso quella tristezza per me insostenibile per altri impercettibile persino insospettabile _ oltre che immotivata _ probabilmente sciocca s’è fatta incudine e mi pende così sulla schiena sulla testa sul visoContinua a leggere ““Ed è tutto così minimale””

“C’è bisogno di ridimensionarsi”

Sentirsi il centro dell’universo mondoosservare _ quasi con spregio _ il restoardere _ come candele _ nella propria luce Accumulare vittime nuove a quelle antichecredersi l’oceano impetuoso ed infinito gridare _ lamentarsi _ avari di naufragi Venire esclusi dal mondo altrui per poicrescere di Ego _ e di Ego _ soffocarecome farebbero solo i reContinua a leggere ““C’è bisogno di ridimensionarsi””

“S_vista mare”

Dovresti correre _ e anche velocemente _ tanto da incollarti i talloni alle spalle correre e correre per scappare _ non ha senso restare _ vuoi correre e andare non importa dove _ è che sei amareggiata _ non può risollevarti la s_vista mare scappa cerca un cammino costruiscilo come credi una strada viene daContinua a leggere ““S_vista mare””

“Cominciare da (Sé) stessi” – Carl Gustav Jung

“Comincia sempre da te; in tutte le cose e soprattutto con l’amore. Amore è portare e sopportare sé stessi. La cosa comincia così. Si tratta veramente di te; tu non hai ancora finito di ardere; devono arrivarti ancora altri fuochi finché tu non abbia accettato la tua solitudine e imparato ad amare.” Carl Gustav JungContinua a leggere ““Cominciare da (Sé) stessi” – Carl Gustav Jung”

“Inconsistenza”

Ma sì _ come vorresti chiamarla _ è inconsistenza inconsistenza invariata oltretutto ché mica puoi raccontarti d’avere avuto un valore oggi sei chiusa in casa ieri ti eri chiusa fuori dal mondo tu _ sempre rintanata stavi _ mica puoi lamentarti eri la palafitta scassata al cospetto di ponti enormi eri la porticina di legnoContinua a leggere ““Inconsistenza””

“Mi dimetto”

Dopo lustri perduti impiegati male spesi inutilmente facendo il niente ecco la decisione vera irremovibile _ sì _ voglio poter avere la considerazione maggiore su di me. E mi dimetto dalla ricerca spasmodica fuorviante ossessiva d’essere soltanto quieta. Paola Cingolani14/03/2021 @lementelettriche

“Non si può definire la magia di certe arti” – Eugenio Montale / Paola Tornambè Photo

Opera dell’artista italiana Paola Tornambè esposta a Londra – The Holy Art – “Che cos’è una poesia lirica? Per conto mio non saprei definire quest’araba fenice, questo mostro, quest’oggetto determinatissimo, concreto, eppure fatto di parole, questa strana convivenza della musica e della metafisica, del ragionamento e dello sragionamento, del sogno e della veglia”. Eugenio MontaleContinua a leggere ““Non si può definire la magia di certe arti” – Eugenio Montale / Paola Tornambè Photo”

“Alcune notti sono veramente cattive”

Alcune notti sono d’una cattiveria inaudita vai a letto sentendoti letteralmente sfinita sei completamente estenuata però non riposi non c’è verso non dormi. Ti alzi poi passeggi poi bevi il caffè poi pensi e ripensi così cerchi di scrivere ma le parole ti sfuggono senti che _ persino loro _ ti tradiscono _ è comeContinua a leggere ““Alcune notti sono veramente cattive””

“ERICH FROMM e l’importanza di provare emozioni, per non impazzire.”

“La depressione non equivale al dolore; il vero depresso ringrazierebbe il cielo se riuscisse a provare dolore. La depressione è l’incapacità di provare emozioni. La depressione è la sensazione di essere morti mentre il corpo è ancora in vita. Non equivale affatto alla pena e al dolore, con i quali anzi non ha niente inContinua a leggere ““ERICH FROMM e l’importanza di provare emozioni, per non impazzire.””