“Ho pensato così tanto da non sbagliare”

FOTOGRAFIA ARCHIVIO MARIO GIACOMELLI No, non temo perché credo di avanzare più richieste di perdono inevase o scadute di quante io non ne abbia concesse al mio prossimo.Se ho avuto poco (e ho avuto davvero poco) non l’ho neanche mai preteso ed è pur vero che non ho mentito, mai, nemmeno se mi sono stateContinua a leggere ““Ho pensato così tanto da non sbagliare””

“Come bambini che giocano con i soldatini” – J. Saramago

“Chiaro che siamo in guerra, ed è una guerra di accerchiamento, ognuno di noi assedia l’altro ed è assediato, vogliamo abbattere le mura dell’altro e mantenere le nostre, l’amore verrà quando non ci saranno più barriere, l’amore è la fine dell’assedio.” J. Saramago – da “Storia dell’assedio di Lisbona” Come tanti bambini che giocano allaContinua a leggere ““Come bambini che giocano con i soldatini” – J. Saramago”

“La mancanza si sente, non si racconta” – Arthur Golden

PHOTO I FLOWER GIRL – MARC LAGRANGE […] Al tempio c’è una poesia intitolata “La mancanza”, incisa nella pietra. Ci sono tre parole, ma il poeta le ha cancellate… prché non si può leggere la mancanza, ma solo avvertirla […] Arthur Golden – “Memorie di una geisha” Non so se vi sia capitato mai diContinua a leggere ““La mancanza si sente, non si racconta” – Arthur Golden”

“Farsi spazio creando distacco da ciò che duole”

Fatti spazio.Più che intorno,fatti spazio dentro.Butta via i rifiuti tossici,i pesi di altri spacciati per tuoi.Ripulisci per bene ogni tuo angolo.E apri le finestre.E pure le porte.Così, forse, quello che vuoi riesce ad entrare. Osho Quanto mi piace il concetto di vuoto interiore da colmare: è un po’ come se ripulissimo un vecchio scantinato polveroso,Continua a leggere ““Farsi spazio creando distacco da ciò che duole””

“Cominciare da (Sé) stessi” – Carl Gustav Jung

“Comincia sempre da te; in tutte le cose e soprattutto con l’amore. Amore è portare e sopportare sé stessi. La cosa comincia così. Si tratta veramente di te; tu non hai ancora finito di ardere; devono arrivarti ancora altri fuochi finché tu non abbia accettato la tua solitudine e imparato ad amare.” Carl Gustav JungContinua a leggere ““Cominciare da (Sé) stessi” – Carl Gustav Jung”

“I paradossi nascono dall’attrazione mentale” – Lev Tolstoj

FOTOGRAFIA I MARIO GIACOMELLI – ARCHIVIO PRIVATO “Egli si trovava ovunque potesse incontrare la Karenina e, quando le circostanze glielo permettevano, le parlava del proprio amore. Ella non l’incoraggiava; ma nel suo spirito, ogni volta che lo vedeva, divampava quello stesso senso di animazione che l’aveva invasa fin dal primo giorno in cui l’aveva incontratoContinua a leggere ““I paradossi nascono dall’attrazione mentale” – Lev Tolstoj”

“Sai cosa mortifica davvero le persone?” – Jean-Paul Sartre

“La parte peggiore del sentirsi dire una bugia è il non essere stati ritenuti degni della verità.” Jean-Paul Sartre L’insulto all’intelletto: è questa la cosa che umilia e mortifica. Sì – mortifica – perché è capace di ucciderti scavando dentro di te, diventa un tarlo nella tua testa, si fa spazio, corrode, è un’idea cheContinua a leggere ““Sai cosa mortifica davvero le persone?” – Jean-Paul Sartre”

“Evita di calpestare i fiori profumati”

Evita di calpestare i fiori profumati _ proprio come eviti di camminarea piedi nudi sulle spine o sui roveti _ il loro odore si spanderebbe nell’aria così la tua pelle potrebbe sanguinare _ non passeggiare sull’animo dei purila bellezza rimane come la bruttura _ il tuo aspetto si potrebbe oscurare la tua immagine subirebbe ilContinua a leggere ““Evita di calpestare i fiori profumati””

“Per progredire è necessario lasciarsi tutto alle spalle” – Haruki Murakami

“La foresta non mi ispira più paura. Imparo che ha le sue regole, le sue usanze. Ora che ho smesso di aver paura, comincio a vederle, a notare le modalità con cui si ripetono, fino a farle mie. Con me non ho più niente. Né la vernice spray che fino a poco fa mi sembravaContinua a leggere ““Per progredire è necessario lasciarsi tutto alle spalle” – Haruki Murakami”

“L’assenza di rumore diventa essenza”

FOTOGRAFIA ARCHIVIO MARIO GIACOMELLI L’importanza del vuoto sta nel saperlo colmare cercando quanto serve dentro alla nostra mente rovistando bene a fondo fra le pieghe dell’anima _ si possono fare magie sublimando dispiaceri _ dando un ordine nuovoai fatti e alle circostanze reinventandosi del tutto. Non si può solo andarebisogna sapersi fermareper riflettere per rivalutareperContinua a leggere ““L’assenza di rumore diventa essenza””