Salta la navigazione

Category Archives: Uncategorized

Alessandria today @ Web Media. Pier Carlo Lava

Voglio dirti un mio segreto

_ prima di andare via distante

lontana anche dalla tua mente _

voglio farlo per me soltanto

per non avere rimorsi né rimpianti

specie perché non ho alcuna fede in te

_ così come non ho creduto mai nelle tue parole

stupidaggini evocate da un mediocre che abiura _

con le quali mi è capitato di ridere

mentre tu pensavi di essere grande.

***

Voglio dirti un segreto

che oggi non è più tale

_ ti è andata un bel po’ male

ma non mi dispiace affatto _

quando pretendi fiori e farfalle

tu devi possedere un bel giardino

o _ al limite _ una siepe sempreverde

le foglie morte sono un triste auspicio

cadute

imbelli

ingiallite

accartocciate

non hanno che l’odore della madre terra

non hanno ali colorate per allietare i cieli

non hanno il profumo d’un mazzo di fiori

e _ come sempre…

View original post 27 altre parole

Alessandria today @ Web Media. Pier Carlo Lava

La staycation non è certo nata in tempi di pandemia ma, per questo prossimo Natale, è certamente tornata in voga a causa del Covid.

Il termine staycation è di origine americana, non anglosassone, ed è composto da stay in aggiunta a vacation: restare nel proprio domicilio durante le vacanze. Una situazione verificatasi in tempi di crisi economica e, negli ultimi anni, tornata in voga sempre a causa di una crisi che si stava facendo già mordente. Ecco che la staycation si adatta perfettamente al periodo attuale, dove l’emergenza economica è da aggiungersi all’emergenza sanitaria causata dal questo virus troppe volte letale.

Eccezion fatta per il lockdown (mesi nei quali siamo stati costretti a stare in casa, potendo uscire solo per comprovate necessità, rispettando regole draconiane) stiamo seguendo di nuovo limitazioni ferree dallo scorso ottobre.

Con la suddivisione delle varie regioni italiane in più colori, dal giallo al rosso, a seconda…

View original post 145 altre parole


Antipode tu

_ abiti la parte più opposta

la più distante dell’universo _

per me

che penso in divenire

ma senza voler dissuadere

né essere dissuasa da nessuno

con frottole

a mezzo favole

senza nemmeno un’idea lapalissiana.


Avere non è prendere

non funziona con le persone

l’essere tentacolari

come piovre

non serve che a perdere

e hai perduto tu

perché io scelgo

perché chi s’accontenta muore

_ proprio come è successo a te _

non sopravvivi se non come i vampiri

derubando gli altri

quelli che ci credono

quelli che non si accorgono

come e quanto tu sia

soltanto il loro antipode.












Alessandria today @ Web Media. Pier Carlo Lava

“I legami fra una persona e noi esistono solamente nel pensiero. La memoria, nell’affievolirsi, li allenta; e, nonostante l’illusione di cui vorremmo essere vittime, e, con la quale, per amore, per amicizia, per cortesia, per rispetto umano, per dovere, inganniamo gli altri, noi viviamo soli. L’uomo è l’essere che non può uscire da sé, che non conosce gli altri se non in sé medesimo, e che, se dice il contrario, mente.”

(Proust – “Alla ricerca del tempo perduto”)

Forse, il più delle volte, non è bella la solitudine, ma è una costante della condizione umana. Ad ogni modo, io la preferisco alle solitudini condominiali, a quelle vissute in due o in tre. Perché si può accettare tutto soltanto finché gli altri ci rispettano e ci tengono vivi, almeno nella loro memoria quotidiana.

Quando, invece, non si ricordano neanche di noi, c’è un segnale nitido: è la rottura insanabile. Ed è…

View original post 100 altre parole

‘Due’. Alberto Nemo, Mauro Mazziero e il professor Claudio Strinati incantano il Mugellini Festival a Potenza Picena (Macerata)

Sorgente: “Due”, il concerto live dedicato ad uno spettatore alla volta

Alessandria today @ Web Media. Pier Carlo Lava

Contengo me stessa
che non è piccola cosa
è come contenere
_ senza saperlo _
vastità
moltitudini
e l’universo mondo
da scoprire
da imparare
da conoscere.

***

Scavo in me stessa
che non è piccola cosa
è come spalare
_ a mani nude _
ghiacciai
iceberg
e l’universo mondo
da capire
da scaldare
da abbracciare.

***

Cerco in me stessa
che non è piccola cosa
è come perdersi
_ restando fermi _
immobili
marmorizzati
e l’universo mondo
che si fa specchio
che mi racconta
che mi risponde.

@lementelettriche – di Paola Cingolani

View original post

Alessandria today @ Web Media. Pier Carlo Lava

Se dovessi scegliere un errore
per me stessa
preferirei deludere
piuttosto che eludere
o disilludere totalmente
senza lasciare niente di mio
neanche fra gli errori da rimediare.

Una delusione la si supera
il nulla assoluto non lo si colma.

Il più delle volte è il gran senso di vuoto
che ci sospinge alla ricerca spasmodica
di qualcosa che manca
e che cerchiamo
in qualcuno
incrociato casualmente
lungo il nostro cammino.

Malgrado tutto
l’eco di un vuoto
se così manifesto
diviene fuorviante.

Anche per deludere
è necessario distinguersi.

Se dobbiamo lasciarci qualcosa alle spalle
che _ almeno _ di noi resti la traccia gentile
e non l’evanescenza inutile
o la dimenticanza
che _ pure _ sia la traccia di passaggi lievi
e non l’algida indifferenza
o il vuoto cosmico
distintivo soltanto della peggiore aridità
per niente degna d’essere definita umana.

@lementelettriche – di Paola Cingolani

View original post

Alessandria today @ Web Media. Pier Carlo Lava

Mi piacerebbe credere
che quanto ho desiderato
possa trovare il modo di verificarsi
_ certo non tutto e neppure sempre
esistere non è una fiaba a lieto fine _
ma anche solo una volta tanto
per caso
per sbaglio
per ragioni misteriose
per un calcolo delle probabilità
persino io avrei meritato un posto
magari non in extra lusso
ma neanche dietro un carro bestiame.

Tutte le bocche della verità presunta
spalancate e prepotenti
hanno gridato
sempre
e ancora oggi
gridano parole di pietra
accusano
come fosse fatto obbligo
di scomparire e perdersi nel nulla
_ meglio di non essere esistiti mai
così da eludere anche ogni traccia _
per svanire definitivamente nell’oblio
per meglio consegnarsi all’abbandono.

@lementelettriche – di Paola Cingolani

View original post

Alessandria today @ Web Media. Pier Carlo Lava

C’è mareggiata qui

e, se c’è mareggiata,

è tutto più romantico sulla riviera:

sembra che il vento la carezzi dolcemente.

***

C’è vento forte qui

e, se c’è vento forte,

è tutto più profumato sulla riviera:

sembra che la salsedine esali profumo attorno.

***

C’è aria pulita qui

e, se c’è aria pulita,

è tutto un altro sospirare sulla riviera:

sembra che il cielo faccia l’amore col mare.

***

Mi sono messa un cappello nuovo

e, mentre lo tengo con una mano,

cammino allegramente controvento.

***

Ho delle scarpe diverse oggi

e, indossando questi tacchi alti,

passeggio facendo tutta la via del lungomare.

***

Se il vento e la mareggiata

soffiando forte sulla spiaggia

ripulissero ogni mio pensiero dalle ombre

non vorrei _ e lo dico di cuore _ portassero con loro

ogni ricordo vivo che, ancora adesso, mi riconduce solo a te

mi piacerebbe che tu fossi ancora qui…

View original post 11 altre parole

Alessandria today @ Web Media. Pier Carlo Lava

Succede

che con le parole ci si possa fare molto male
allora più o meno consapevolmente
il detto e lo scritto diventano proiettili
così ci scappa il morto.

Succede

che armando le invettive qualcuno ci colpisca
a nostra volta rispondiamo al fuoco
con una contraerea fatta di parole
morti e feriti senza onore.

Succede

che come in ogni guerra ci voglia una ragione
ma a nostra discolpa non c’è nulla
tranne il terrore per bombe come queste
non soldati e zero diplomatici.

Succede

che pure la diplomazia sia inutile in dei casi
anch’essa è fatta di parole d’altronde
dove s’è colpito d’intenzione è fallace
non paga tentare mediazioni.

Succede

che le modalità d’attacco siano sempre decisive
se s’è parlato male involontariamente
ci si impegnerà per giustificarsi dopo
la tregua e il compromesso solito.

@lementelettriche – di Paola Cingolani

View original post

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: