“La prima luce del mattino”

La prima luce del mattino è arrivata _ come ogni giorno _
senza aspettare nessuno che potesse reclamarla
è entrata filtrando da quella solita finestra
con vista mare _ ma non soltanto _
costringendomi a fare cose
_ non si è curata di sapere
se io ne avessi voglia o no _
è sopraggiunta come un rituale noto
con irruenza e senza domandare il permesso
spegnendo la quiete e la pace della notte

mettendo in movimento qualsiasi cosa _ come una giostra _
m’ha caricata su di un cavallo girevole
ha acceso la sua musica
_ per poi galoppare in tondo
è la solita spirale perversa _
in ogni alba il solito circo
in ogni dì la ballata nota.

La notte sarebbe salvifica _ se solo durasse _ ma è a termine.
Tutto ciò che so del buio è che dura troppo poco per darmi pace.



Paola Cingolani
27/09/2021
@lementelettriche
BLOG – Versi

Pubblicato da Paola Cingolani

Paola Cingolani

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: