“Destino sì, ma anche alibi” – Arthur Schopenhauer

GUY BOURDIN PHOTO

“Quello che la gente comunemente chiama destino è costituito per lo più dalle proprie stupide gesta.”

Arthur Schopenhauer

Quanta gente è avvezza ad avere alibi pronti all’uopo, chiamandoli comunemente destino, quasi ci fosse una trama particolarmente straziante, scritta in esclusiva per loro?
Già, sono sempre vittime sacrificali – artefici di scelte sbagliate mai – neppure a dirlo per scherzo: credono esista una discarica dove gettare ogni responsabilità ché, è risaputo, la responsabilità è un rifiuto tossico, altamente inquinante.


Le persone risolte, mature, non considerano inesistente un margine d’errore: sanno perfettamente che – in qualità di esseri umani – sono perfettibili ma non perfette.
Per questa ragione non danno mai nulla per scontato, né ragionano in maniera settoriale.

Il dubbio è presente, sempre, si affaccia regolarmente da dietro l’angolo perché moltissime delle faccende più che pensate, calcolate, discusse, sviscerate, possono – quando meno lo si crede – presentare una criticità imprevista. Che imprevisto sarebbe se fosse stato già predetto?
Non siamo maghi, non siamo eroi come Ulisse, non siamo figure mitologiche ma esseri senzienti che, a volte, possono errare nella presunzione di calendarizzarsi ogni possibile accadimento.


Un canovaccio scritto c’è: negare l’esistenza di un destino ignoto e spesso beffardo è stupido.

Sono le nostre reazioni agli eventi scritti in quel canovaccio, tuttavia, a decretarci pusillanimi o coraggiosi e capaci di raccogliere la nostra dignità – senza mai darci per vinti – così da riprendere in mano le sorti della nostra vita.


Un po’ di destino mi sta bene, ma gli alibi e le scuse che spesso ci costruiamo sopra, pur di stare leggeri e di non appesantirci coi sensi di colpa, sono intollerabili. Molto meglio ammettere, scusarsi e confrontarsi con persone intelligenti ed incapaci di provare astio.

C’è che è necessario comprendersi e comprendere l’altro ricordando che noi stessi, per l’altro tanto temuto, siamo esattamente l’altro.





Paola Cingolani
26/04/2021
@lementelettriche

Pubblicato da Paola Cingolani

Paola Cingolani

3 pensieri riguardo ““Destino sì, ma anche alibi” – Arthur Schopenhauer

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: