“Mai rinnegare niente, specie gli errori” Oscar Wilde

“Nei primi tempi della mia prigionia, alcuni mi consigliarono di dimenticare chi io ero. Disastroso consiglio! Invece, soltanto rendendomi ragione di quel che sono ho potuto trovare un po’ di conforto. Adesso, altri mi esortano a dimenticare, quando sarò libero, d’essere mai stato in carcere. So bene che sarà fatale ugualmente. Ciò significa che io sarei senza tregua torturato da un sentimento intollerabile di sventura.
E che tutte le cose create per me come per gli altri, ovvero la bellezza del sole e della luna, il corteo delle stagioni, la musica dell’aurora e il silenzio della notte fonda, la pioggia che scroscia tra le foglie o la rugiada che inargenta i prati, tutte queste meraviglie diventerebbero opache per me, perderebbero il loro potere di guarire e di comunicare la gioia. Rammaricarsi delle esperienze fatte, vuol dire arrestare il proprio sviluppo; negarle equivale a mettere una menzogna sulle labbra della nostra vita. Sarebbe come rinnegare l’anima.”

Oscar Wilde – Brano tratto dal “De profundis”



Mai rinnegare niente di sé – specie gli errori – se sono stati l’espressione del nostro sentire più profondo.

(Nel caso di Oscar Wilde, indiscusso genio la cui attualità è un dato di fatto, io carcererei chi lo fece imprigionare per sodomia e farei altrettanto provare qualche momento di aspra pena al di lui compagno, il quale molto profitto ebbe a trarre dalla loro relazione, senza capire quanto fosse manipolato egli stesso da un genitore orco.)


Non si rinnega un amore soltanto perché non è stato ricambiato: innamorarsi è un rischio, non implica l’essere corrisposti. Ci si può innamorare di chi non si innamora di noi senza ricevere niente in cambio, non c’è e non ci deve essere nessuna pretesa, tranne il rispetto dovuto a qualsivoglia essere umano.

Ho sempre detto la verità anche in questo: non mi piaci, non provo niente che non sia stima, amicizia e non ho alcun “affetto speciale” col quale corrisponderti. Ti voglio un bene fraterno, ma non mi attrai.

Magari non posso dire di aver incrociato la stessa sincerità, anzi, se solo ci penso mi viene da ridere per l’assurdità delle menzogne raccontatemi, ma è fondamentale che io abbia capito subito – senza dirlo, per scelta ponderata – e senza lasciare che lo si capisse.

Il fatto è che – se tu mi conti una “scemeggiata” – io ho tutto il diritto di aspettare al varco per vedere fino a che punto sei capace di arrivare. Una sola cosa mi tradisce nel breve – medio periodo: mi stanco e mando tutto all’aria senza spiegare, rischiando così di addossarmi la responsabilità d’una follia che non mi riguarda. Sorrido, mi ricordo ancora tre anni orsono una gonna a campana comparsa – poi scomparsa quasi per magia – durante una vacanza: la stessa gonnellina ricomparve un mese dopo, ma io non ho mai detto d’averla vista in anteprima. Potere dell’esposizione mediatica di fenomeni quasi paranormali.

Mi sono perdonata per essermi fatta trattare così, ma la cosa importante è che ho perdonato anche chi ha creduto di potermi raccontare la frottola: per rispetto, non gli ho detto mai quanto possa essere stato patetico. Mai.

Non rinnego proprio niente: non mi costringo neppure alla rimozione del fenomeno perché oggi ho raggiunto una tale equidistanza fra la menzogna altrui e la mia integrità da stare veramente serena.
Diciamo che accetto perché sono consapevole di come, alla resa dei conti, ognuno cala le carte delle quali dispone e – sempre per dirla come fece Wilde – un vincitore non ha necessità di barare, anzi, gioca a carte scoperte. Quale che sia la mano.


Vivete sereni, è questo che conta, gli errori sono parte dell’umana natura e non vanno dimenticati, né rinnegati o rimossi. Solo così li renderemmo del tutto inutili e fini a loro stessi.





Paola Cingolani
02/04/2021
@lementelettriche



Pubblicato da Paola Cingolani

Paola Cingolani

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: