Momenti di poesia – Il mare e l’introspezione – di Paola Cingolani

Alessandria today @ Web Media. Pier Carlo Lava

Io l’ho amato sempre il mare e vado a parlarci assai spesso

l’introspezione significa crescita _ è necessaria _ deve esserci

per questo il mare è la migliore metafora della vita umana

lui t’aspetta sempre _ s’infinita e ti fa infinitare _ basta pensare

ti rimanda gli errori

ti rimanda gli orrori

ti rimanda i colori

ti rimanda la luce

ti cancella pensieri stantii

ti regala ippocampi festosi e stelle bellissime

ti rinnova e t’acquieta _ anche se in burrasca _ da moto perpetuo

così capisci che stallare sulle stesse cose è l’assurdo

capisci che _ il dialogo esiste fra più anime _ per noi viventi tutti

capisci _ ridendo _ che nessuno può darti della salma

perché chiunque voglia ferirti non ha piena serenità

ma tu sei serena e viva

e mai _ la figlia del mare _ potrebbe morire

e mai _ la sabbia salata _ potrebbe finire

View original post 47 altre parole

Pubblicato da Paola Cingolani

Paola Cingolani

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: