Salta la navigazione

Monthly Archives: maggio 2020

Alessandria today @ Web Media. Pier Carlo Lava

Siamo letteralmente deprivati di ogni cosa migliore
tanto che _ quando ci penso _ m’inginocchio
e mi cedono le gambe

mi accarezzo i capelli
vorrei dire _ al mio cervello stesso _ tieni duro
in questa società popolata solamente da gente frustrata
la paura è diventata terrore
l’insicurezza pervade chiunque
la cultura _ non è più quella dei saperi _ è del nemico

c’è un nemico ovunque
un problema è già guerriglia
ogni casa sembra una dolina
la speranza è stata uccisa barbaramente
la fiducia è stata giustiziata con crudeltà

la solitudine è diventata ambizione
viene promossa
nonostante dovremmo poter stare in sintonia
e adesso _ dopo il periodo dei lumi _ s’è spento
s’è fatto buio su ogni ideologia _ sana _ razionale
s’è fatto largo alla nuova era dove l’ottusità vince

***

Dammi ascolto _ siamo tanta tristezza _ oramai
a governarci c’è l’irrazionalità
se la legge è…

View original post 26 altre parole

Alessandria today @ Web Media. Pier Carlo Lava

“La differenza tra letteratura e giornalismo consiste nel fatto che il giornalismo è illeggibile e che la letteratura non viene letta.”
Oscar Wilde scriveva così.

Riflettevo sull’attuale condizione mediatica: cercavo di immaginare cosa avrebbe dichiarato oggi il suo genio, se avesse avuto modo di ascoltare anche i giornalisti della TV o del web, non dovendosi limitare a leggere soltanto la carta stampata, seppure patinata.

Riflettevo pure sul triste fenomeno secondo il quale c’è sempre meno gente che legge e – spesso – a causa del pensiero unico, dell’infodemia o dell’ignoranza, sono sempre più rari coloro che comprendono.

Certo è che, il fenomeno resta di una sconvolgente e quanto mai triste attualità ma è più dilagante che mai perché – se un tempo pochi leggevano e scrivevano – oggi chiunque si sente di sparare raffiche da odiatore in rete.
Bastano un telefonino e un meme qualsiasi per dare dello stolto a…

View original post 35 altre parole

Alessandria today @ Web Media. Pier Carlo Lava

LA FINE DEL TEMPO – DI PAOLA CINGOLANI

[ Staglieno – Ragazza con cane ]
La fine del tempo
_ si fa per dire _
mentre i giorni scorrono lentamente
l’inverno passa e non s’accorge
dicono che sia stato anche qui.

L’inizio del sogno
_ si spera sempre _
mentre lacrime e sospiri e parole
scandiscono ogni momento
a volte il pianto è asciutto.

Il fluire del tempo
_ si spera meno _
accade tutto al contrario
qualche desiderio sfuma
pochi sorrisi a volte forzati.

La fine del tempo
_e delle speranze _
ti arriva addosso così
che neanche ci credi
non ti resta che la fantasia.

La fine d’un vissuto
_ lo si deve dire _
in cui tutti abbiamo cercato tutto
ma senza aver mai trovato niente
e chissà cos’altro sapremo mai.

View original post

Alessandria today @ Web Media. Pier Carlo Lava

b8ccb704fd12d5ac16102977638a26b0QUELLO CHE MANCA – DI PAOLA CINGOLANI

A pensare troppo si implode

ma _ ad ora _ è stata cosa giusta

quasi mi fossi trasformata

diventando un essere mitologico

dotato di infinite teste

ho visto e previsto situazioni

da arginare in tutta fretta

spendendo tante energie

e _ probabilmente _ riuscendoci

decine e decine di giorni

dei quali non vorrò mai più dire

provaci tu che ridevi di tutto

ora _ magari _ puoi solo tacere

e andarti a vergognare lontano

sento d’essere troppo stanca

in questo tempo asfittico

rinchiusa in una bolla di nulla

mi mancano i volti della gente

mi mancano i profumi delle cose

mi mancano i colori e i movimenti

mi mancano le ampiezze degli spazi

già _ quello che mi manca _ è libertà

condizione imprescindibile

per uno spirito vagabondo

per un’anima nomade

quale la mia.

View original post

Alessandria today @ Web Media. Pier Carlo Lava

SE TU NON CI FOSSI STATO – DI PAOLA CINGOLANI

Se tu non ci fossi stato
avrei scritto inutilmente una poesia
_ sarebbe rimasta soltanto mia _
una delle tante
una fra tante
ma fortunatamente tu ci sei
caro Edoardo
così
ognuna delle parole
che ho dedicato al mare
sono diventate più importanti
ed è per te soltanto
che le ha raccolte il vento
per poterle portare a passeggio nel cielo
perché potessero raccontare meglio
_ a chi non è con noi _
tutto l’amore che un bambino speciale
ha saputo comprendere ed accogliere
in un cuore pulito e splendente.

Mi hai scelta come una zia simpatica
per te e per tuo fratello Jacopo
hai scoperto che possiamo giocare
mangiare le mie torte al cioccolato
ridere del passato
quando ti racconto di me bambina
_ mi ascolti sempre interessato _
e ti dico di tuo padre
dei tuoi nonni
del…

View original post 107 altre parole

Alessandria today @ Web Media. Pier Carlo Lava

[ Photo by Artist Paola Tornambè ]

Siedo qui vicino a me

mi guardo dentro _ come sempre _ e scopro

scopro d’essermi rimasta fedele nel voler crescere

scopro d’essermi rimasta fedele nonostante il gelo

scopro che le distanze _ imposte d’istanza _ non mi toccano

siedo qui vicino a me

e _ con un sospiro di sollievo _ so di essere rimasta com’ero

ma _ dal mio ermo colle _ osservo e rifletto

la mente ci può mentire se manipolata bene

eppure io non voglio cambiare se ciò implica l’idea distorta

le distanze spaziotemporali sono solo il nulla

buchi neri _ vuoto cosmico _ che non illumina

***

Siedo qui vicino a me

mi guardo dentro _ come sempre _ e scopro

d’essere attratta dalle collisioni nell’universo

quelle che fanno nascere fasci di luce nuovi _ meteore _ forse

ma esprimono forme di vita che i più _ al…

View original post 8 altre parole

Alessandria today @ Web Media. Pier Carlo Lava

Suppongo, e spero vivamente di sbagliare, che il Governo non abbia capito molto in merito al caporalato, ai clandestini e al traffico di esseri umani. Come non sembra avere idea della realtà economica nazionale.
Coi DPCM vediamo solo una nazione in ginocchio in 3 mesi.
Il lockdown serviva “per tutelarci dal virus”, ma è stato utile anche a deprivarci della libertà, dei rapporti umani e degli stipendi.
Adesso, con una legge inefficace e inutile (oltre che trimestrale), ci riempiremo di povera gente comunque sfruttata e sottopagata.
Solo che costoro provengono da ogni dove, senza controlli sanitari ed è risaputo quanto conti l’igiene nel combattere il Covid.
In Africa sono messi peggio di noi, chi si fa i tamponi?
E non mi dicano che verranno controllati: non ci sono screening a sufficienza neanche per noi, figurarsi se sarà fattibile.

Gli imprenditori italiani, intanto, non hanno più niente, se non l’obbligo di…

View original post 340 altre parole

Alessandria today @ Web Media. Pier Carlo Lava

b25d8f2f0a9a470968ef54561deda57a

Vi racconto com’è che tutti si possono lagnare rimproverando il prossimo, ma io no.
Sembra un paradosso, è come quando la mia amica mi rimprovera per i miei capelli ricci (sostiene che non dovrei andare a farmeli stirare dal parrucchiere, per lei sono troppo belli così), un’eredità genetica di mio padre.
Insomma, risolvo le problematiche e consiglio gli altri, sono affidabile, onesta, disponibile, presente che nemmeno Fido scodinzolerebbe come me, ma nessuno mai a lanciarmi un osso.
Anzi, va a finire che – data la mia proverbiale pazienza, dopo tutto – neanche potrei (né vorrei, sia inteso) permettermi uno sbaglio o un capriccio ogni tanto.
Fornirei l’alibi perfetto a chi è sfuggente.
Sapete che c’è? Stando soli dovreste imparare a volervi bene, quel tanto che basta per sentirvi migliori e per presentarvi, poi, al resto del mondo con una gestione delle emozioni meno caotica.
C’è del caos in alcuni…

View original post 117 altre parole

Alessandria today @ Web Media. Pier Carlo Lava

13263860_1624686261113399_1406399270147223062_n
Aggrapparsi alla perdita

perché nel mondo del reale

niente è più piacevole dell’illusione

di poter dimenticare le consapevolezze

_ anche i miei coccodrilli ne sono soddisfatti

si sentono contemplati e non più discriminati _

io e tutti i miei coccodrilli

deliberiamo insieme all’unanimità

dopo lunga seduta plenaria del nostro direttivo

che siamo favorevoli

all’illusione pensata

a quella voluta _ desiderata e consapevole _ ragionata

volta a disperdere ogni altrui parametro

della cosiddetta coscienza comune

bisogna voler ricorrere alla pazzia

per poter restare sani e discernere

scevri dalle manipolazioni oscure

eppure sempre pronte _ in agguato _

come fanno le bestie affamata e feroci

aggrapparsi alla perdita è una salvezza

specie quando la mente è stremata

e non vuole più riconoscere

alcuna verità presunta

se non quella sentita.

@lementelettriche di Paola Cingolani

View original post

Alessandria today @ Web Media. Pier Carlo Lava

efd2c9823671c93e941108a8904fa31d

Sogni e bisogni _ alle volte confusi _ ci tormentano

affetti _ ed inevitabili effetti collaterali _ seguono

ci caratterizzano come tanti perfetti inetti

abbiamo timori ancestrali da rifuggire

una miriade di messaggi da recepire

ma _ a mancarci _ è il coraggio

e vano diviene ogni naufragio

se non prendiamo una bottiglia

se rinunciamo a decifrarne il messaggio

o se scegliamo soltanto d’immaginarlo

ci restano i bisogni

i sogni collaterali

e confondiamo i segni

fra il mare e le nuvole

dove _ almeno _

una costellazione di perdite

sarebbe la spettanza di tutti

@lementelettriche – di Paola Cingolani

View original post

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: