Il mare e i ricordi

All’analisi è completamente stravolto un dogma antico
– una situazione singolare fra tutte conferma il divenire –
completamente
la mente completa un altro concetto
hai fatto luce su una consapevolezza nuova.

All’ultimo è sicuramente appagante liberarsi di un peso
– certe convinzioni sono limiti e convenzioni sociali –
sicuramente
la mente sicura è più leggera
taglia zavorre per prendere il largo.

All’improvviso è agilmente scivolato via un vecchio ancoraggio
– si è sciolto un ormeggio certo per proseguire il viaggio –
agilmente
la mente agile si slega
solca i marosi come un’abile polena.

All’attimo è fugacemente scappata la comprensione del presente
– ci viviamo sempre in modo infinitesimale –
fugacemente
la mente fugace si studia
legge coordinate per non naufragare.

All’occhio è insistentemente rimasto impresso un viso martoriato
– il paradosso del reale più perfido dell’immaginario –
insistentemente
la mente insiste in autonomia
ricorda senza scrupoli tutto quanto è stato.

11 settembre 2018
(Due mesi prima, anche Michela)

dom mare

Pubblicato da Paola Cingolani

Paola Cingolani

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: