Vorrei fare solo un capriccio ogni tanto!

[…]
“Forse per il fatto che ho aspettato tanto a lungo, io cerco qualcosa di assolutamente perfetto. Perciò non è facile”.
“Un amore perfetto?”
“No, nemmeno io aspiro a tanto. Mi basterebbe poter fare i capricci. Questa perfetta libertà.”
[…]

(Haruki Murakami – da “Norwegian Wood”)

La perfezione non esiste, come non esistono gli amori perfetti.
A dirla tutta dubito fortemente esistano gli amori in questo momento della mia vita.
Solo non mi spiego perchè vedo gente che si concede qualsiasi pretesa e, ad ascoltarla, c’è il mondo. Capricci d’ogni genere e – molto spesso – vengono esauditi: basta pretendere e comportarsi male che si ottiene più di chi è disponibile e se ne sta, come me, nel suo angolino di mondo.

Non chiedo la luna, sia chiaro, lo dico onestamente: “Vorrei fare solo un capriccio ogni tanto!” – perchè no, che sarà mai?

Chi ha detto che io devo capire al volo e starmene sempre zitta?
Chi ha stabilito questa regola?
Non mi si poteva consultare?

Ieri sera sono stata a cena dalla mia amica e mi sono sentita dire le solite cose.
“Paola sei intelligente, colta, sei una persona per bene, tu spaventi. Oltretutto dici le cose in faccia e la gente rischia di sentirsi inadeguata.”

“Ah, quindi, se non sono stupida, mi devo sentire colpevole? Idem se sono onesta?”

“Ma no, dai, piuttosto sei magra, stai benissimo, devi mangiare di più, mi preoccupo così. Poi lasciati quei ricci sciolti: non andare dal parrucchiere a stirarteli, io chissà che darei per avere i tuoi capelli e tu te li fai stirare. Facciamo a cambio? Dammi i tuoi capelli, che darei… ma non si può stirarsi una testa così bella!”

“Questi sono i capelli di mio padre: la nonna di babbo aveva i capelli così, come lui e come me. Sono i capelli di babbo Lele. Comunque – se prima ero decisa – ora veramente sono confusa. Io non mi spiego certe cose, ti giuro, ci sono reazioni che mi trasformano dopo tanto tempo. Posso capire chi scappa se ha valutato ma non accetto le fughe basate sul nulla o sulle pregiudiziali. Io posso spaventare solo chi non mi conosce e tu lo sai.”

Insomma io risolvo le problematiche e consiglio gli altri, sono affidabile, disponibile, presente che nemmeno Fido scodinzolerebbe come me ma nessuno mai a lanciarmi un osso. Anzi, va a finire che – data la mia proverbiale pazienza – dopo tutto – neanche posso permettermi uno sbaglio o un capriccio ogni tanto. Fornirei l’alibi perfetto a chi fugge via. Sapete che c’è? Stando soli dovreste imparare a volervi bene, quel tanto che basta per sentirvi migliori e per presentarvi poi al resto del mondo con una gestione delle emozioni meno caotica.

C’è del caos in voi ma non vedo stelle danzanti.

Io non cerco l’amore perfetto, non diciamo stupidaggini, ho cinquant’anni: rivendico solo la libertà d’essere libera senza venire sempre crocefissa dai vostri giudizi o dalle solite vessazioni perchè, là dove non mi si offre alcuna possibilità, mi si è costretta in una forzatura che rigetto con tutta la mia dignità di essere umano.
E, anche questo, me lo ha trasmesso quel gran signore di babbo Lele.

Paola Cingolani Due

 

Pubblicato da Paola Cingolani

Paola Cingolani

Una opinione su "Vorrei fare solo un capriccio ogni tanto!"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: