Salta la navigazione

Incontro gente troppo sicura di sè – tanto che, quasi, neanche ci credo – e m’accorgo di come siano persone stranite, inaridite dalla vita quando cercano di fermarmi dicendo “Non mi riguarda, è un tuo problema”.

“Veramente è un problema mio?” – almeno mi pongo la domanda e cerco di mettermi in discussione. Almeno tento di valutare quanto incide – ed eventualmente come – il mio modo di fare nei rapporti interpersonali.

Però, e qui ci vedo tanta presunzione inutile, se io ci provo dovrebbero farlo anche loro, a non lasciare che la questione cada solo sugli altri.

Il problema – così stando le cose – se c’è appartiene ad entrambi.

Fortunatamente non accade spesso così – tanto che, quasi, neanche ci credo – e sento pure tanta gente disponibile, persone che dicono “Paolè, va tutto bene? Problemi?” – voci amiche – condivisioni che m’acquietano, mi donano affetto, fiducia, stima. Privilegi puri ed autentici.

Desidero che – nel buco nero chiamato passato – nulla si perda senza lasciarci un chiaro insegnamento preciso. E – per questo – mi adopero: credete ancora che sia davvero un problema solo mio?

Annunci

2 Comments

  1. Piace a 1 persona


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: