senz’aria

c20c81418ffea2f5d0e5f8fde300fb5b

A un certo punto non respiri
resti immobile
a bocca secca
_senz’aria e senza più fiato_
anche la satira s’è fatta satura
vasi pieni
misure colme
_traboccano di maremoti_
la fronte imperlata si fa madida
occhi vitrei
bocca serrata
_ma il tuo silenzio grida_

Pandora scoperchia il suo gran vaso
_troppi hanno inflazionato l’amore_
ne parlano gl’infelici
lo spiegano gli oratori
lo narrano le vestali
_pare sia stato e sia ancora di tutti_
ma tu immobile
a bocca secca
senz’aria
senza luce
_col tuo silenzio urlante_
ti scosti
t’allontani
li osservi
ti domandi
perché mai
sono soli
sono tristi
eppure cantano l’amore?

 

Pubblicato da Paola Cingolani

Paola Cingolani

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: