#gerundiDiversi sceglie #discutendo

discutere
di·scù·te·re/
transitivo
  1. 1.
    Analizzare con un dialogo in cui ogni interlocutore possa portare un proprio contributo alla impostazione o alla soluzione del problema (anche + con, tra ).
    “stiamo discutendo un progetto col direttore”
    • Discutere la tesi, sostenere l’esame di laurea.
  2. 2.
    Contestare esprimendo riserve o obiezioni, criticare.
    “non discuto il tuo diritto”
intransitivo
  1. 1.
    Conversare più o meno animatamente su un argomento, dibattere (anche + di, su ): d. di politica, di sport; d. su un problema; + con, anche + di, su : a d. con lui non si conclude nulla; d. con gli amici di (o su) un film.
  2. 2.
    estens.
    Avere un polemico scambio di vedute, litigare (anche + con ).
    “ho discusso con il capufficio e sono stata licenziata”.
    Una sorta di provocazione: mi sono sempre chiesta perché – dato che discutere significa sostenere un dialogo con più interlocutori – la prima cosa che ci balena in mente è il riferimento all’obiezione o alla polemica. Suppongo che, alla fine, ogni persona veda le cose per come le percepisce. Chi ha uno spirito meno accomodante – nel #discutendo – ci vedrà in primis litigando. Chi è più mite -nel #discutendo – ci vedrà un comparando, confrontando più idee quindi acquisendo consapevolezze nuove, provando a crescere. Perché è di questo che si parla, alla fine, di crescita e di maturazione: è un infinito processo evolutivo a nascere dal confronto. Così, con la mia Socia @redaelena, l’# lanciato da accoppiare a #gerundiDiversi è stato proprio #discutendo. Mi è piaciuto leggere i tweet che – in buona percentuale – hanno colto la mia idea e condiviso il mio pensiero. Mi ha arricchito l’interscambio, come ogni volta, ma mi sono resa conto che – se discutere insieme una o più idee è evolversi – c’è chi proprio non afferra il concetto di “insieme”… quindi non solo non si evolve ma ti trascina a fondo. Conseguenza ovvia è la presa di distanza necessaria da chi non vive “insieme” come tu credevi. Era solo un’idea tua, la realtà dei fatti testimonia che la proiezione della faccenda che ti eri fatto differisce da quanto accade in verità. Che ti piaccia o meno – dignità in pole position – prendi il tuo fagotto e saluti. In sintesi estrema la vedo alla Voltaire. C’è da dire che mi aspettavo persino maggiore influenza da parte del #SalTo16 e che non ho potuto fare molti RT né altri tweet dal cellulare: un Account solo – dopo x interazioni – viene bloccato. Da qui, la posizione numero 3 nella TT del mattino, mi sembra valere oro colato (avevo il PC smontato e un hard disk da sostituire sperando di non perdere dati). Certo – un errore nell’avere aspettative l’ho commesso – perché l’errore mio c’è. Ho creduto che altri, sapendo del mio potenziale ridotto, mi rendessero un minimo di quanto ricevuto ma è evidente il mio aver sbagliato la valutazione. Piuttosto che dire “se Tizio” o “se Caio” dico “Paola, un account solo aperto, Elena idem – entrambe dal cellulare – e un 3°… ottimo fiuto, ci metto la firma”.  Ecco – #discutendo insieme e confrontando le mie idee con le vostre – soprattutto ringraziando tutti perché i veri #gerundiDiversi e la reale differenza non è il mio PC a farla ma siete voi Community del venerdì! Abbraccione circolare.
    Paola Cingolani & Elena Reda
    – aka le “gerundie” del venerdì –

Pubblicato da Paola Cingolani

Paola Cingolani

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: