OICSEVOR LI

E_vado anche io, di tanto in tanto,
poi ri_entro nell’arma_tura
e ri_salgo nel_la torre,
chè quelle come me ne_anche
Giovanna (D’Arco munita)
le c_entra.
Figura_te_vi il povero putto:
era scritto sbagliasse m’ira!

cristina bove

pubblicata su Splinder il 7/07/2010
la riporto qui per non perderne i preziosi commenti

 

OICSEVOR LI

Mi allontano
dai battimani che non chiesi
dagli sguardi distratti e dalle voci
sguainate
che infilzano la vita
di saliva di sangue e d’altri umori,
e tutta infine merda
come fosse coraggio a dirle sconce
                   ne avrei tanto da vendere
                   se servisse a qualcosa.
Non ho bisogno di stupire il mondo
basta ch’io sola resti sbalordita
e una manciata di silenzi rari
m’accompagni all’uscita.

Non temo più le rime
se vengono do loro il giusto spazio
e nell’endecasillabo nascosto
sorrido come posso e come credo.
Non ho mai chiesto d’essere applaudita
perciò
mi sporgo dal proscenio
e_vado

postato da: cristinabove alle ore 06:03 | Permalink | 29 commenti
categoria: poesie

                               

                       
E_vado anch’io, Cri
HannaSchygulla 17/07/2010 08:21

splendida cristina, come fai a dire così bene quello che vorrei dire, e…

View original post 982 altre parole

Pubblicato da Paola Cingolani

Paola Cingolani

2 pensieri riguardo “OICSEVOR LI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: