“E forse io solo / so ancora / che visse” – La guerra e l’incapacità umana di trascendere

Un’importante porzione de L’Allegria (1931) è costituita da ricordi della vita civile di Giuseppe Ungaretti, che però in qualche modo la guerra ha contribuito rievocare. La guerra è, dunque, il momento, l’occasione che induce alla meditazione sui grandi temi della vita e della morte, sui temi dell’amore e della trascendenza.

I versi che compongono In memoria (1916) sono incentrati proprio su un fatto riguardante la sfera personale dell’autore: la poesia rievoca la sfortunata vita dell’amico Moammed Sceab, suicida nel 1913, con cui il poeta aveva condiviso l’indirizzo di Parigi, all’albergo di rue des Carmes.

Ricordo che Ungaretti nacque in Egitto e migrò poi in Francia, in quella stessa pensioncina dove visse con l’amico Moammed Sceab. Entrambi soffrirono lo stesso “male di vivere” inevitabilmente causato dalla perdita d’identità e delle proprie radici. Erano – entrambi – dei “senza Patria” e Moammed si suicidò non riuscendo a con-tenere in sé il suo dolore.
La chiusa della lirica è struggente, come solo l’uomo di pena Ungaretti sapeva scrivere.

IN MEMORIA.
Locvizza il 30 settembre 1916.

Si chiamava
Moammed Sceab

Discendente
di emiri di nomadi
suicida
perché non aveva più
Patria
Amò la Francia
e mutò nome

Fu Marcel
ma non era Francese
e non sapeva più
vivere
nella tenda dei suoi
dove si ascolta la cantilena
del Corano
gustando un caffè

E non sapeva
sciogliere
il canto
del suo abbandono

L’ho accompagnato
insieme alla padrona dell’albergo
dove abitavamo
a Parigi
dal numero 5 della rue des Carmes
appassito vicolo in discesa.

Riposa
nel camposanto d’Ivry
sobborgo che pare
sempre
in una giornata
di una
decomposta fiera

E forse io solo
so ancora
che visse

Giuseppe Ungaretti

Pubblicato da Paola Cingolani

Paola Cingolani

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: