Da un mondo a (forse) un altro

Originally posted on cristina bove:
? sono rimasta qui_______lama del mio coltello e sia che mi sorprenda un graffio sulla pelle o che sappia d’esistere a metà nei giorni in cui l’indulgere  dei sensi indotti all’immanenza___ _ e delle cose morte farsi gioco per volontà di tradimento____vivo consunta________  _sono soltanto un lembo di me stessa ?…

Considerarsi appena

Originally posted on cristina bove:
Arriva e arpiona al centro stravolge ogni progetto ha misure di ghiaccio fiamme nel petto e l’abbandono a dio per questa notte ero me stessa il dio da supplicare per sottrarmi ai respiri di pietra ai corvi neri ma poi ritorno qui incapace di chiudere per sempre e mi consegno…

Conversazione con una pietra – Wislawa Szymborska

Busso alla porta della pietra – Sono io, fammi entrare. Voglio venirti dentro, dare un’occhiata, respirarti come l’aria. – Vattene – dice la pietra. Sono ermeticamente chiusa. Anche fatte a pezzi saremo chiuse ermeticamente. Anche ridotte in polvere non faremo entrare nessuno. Busso alla porta della pietra. – Sono io, fammi entrare. Vengo per puraContinua a leggere “Conversazione con una pietra – Wislawa Szymborska”

essere e non esser-ci

essere e non esser-ci – perché lei non c’è – ormai s’è acclarato girare il mondo a vuoto come un servizio telefonico a dar messaggi all’utenza: – dear customer no news available at the moment but on going – essere e non esser-ci se da essere si perde l’umanità diventando comune cosa cosa pure dispettosaContinua a leggere “essere e non esser-ci”

amnesia: morfina d’una mente che sente

Acrobati e giocolieri – i pensieri – ti riportano a certi ieri e tu – per non sentirne i dolori – ricorri a finte amnesie: necessari buchi neri come morfina dei buoni cuori. Solo la mente – così potente – può salvarti da tutto… o anche da niente. Martella il ricordo – stillicidio sordo –Continua a leggere “amnesia: morfina d’una mente che sente”