Spero sia l’ora

“Speriamo manchi poco, spero sia l’ora di vivere per conto mio, senza nessuno alle costole perché davvero non ne ho più di parole, per nessuno.”
– Caffè immancabile.
Piove, è lunedì e niente va come dovrebbe ma una consapevolezza l’ha maturata lei.
Sa di essere pronta ad ascoltare da sola la notizia per accettarla e voltare pagina.
Una sola settimana: lui peggiora, l’altra anche e chi avrebbe dovuto sostenerla non era che un profittatore meschino della sua debolezza.
Non importa, passerà, lei ha capito che – se non sarà chi avrebbe voluto da anni, comunque, quando dovesse andarsene – accetterà la sua dipartita.
Si tira su le maniche come sempre, ha da tener distante un nuovo ed ennesimo ‘corteggiatore’ al quale non può mancar di rispetto causa investitura e carica, deve barcamenarsi da sola nella tempesta insomma… come ogni bravo marinaio attento a non naufragare.
“Spero sia l’ora” va ripetendosi continuamente: incipit, prologo ed epilogo ci sono. Manca solo la chiusa.

“E’ bastato chiudere gli occhi per vedere le nostre due vite scorrere velocissime,
come un film, fotogramma per fotogramma, in contemporanea.
Conoscersi, amarsi, lasciarsi, mai dimenticarsi.
Ognuno per la sua tortuosissima strada.
Attraverso matrimoni, lutti, separazioni, figli.
E ritrovarsi.
Amarsi nuovamente per quel qualcosa lasciato in sospeso che esplode fortissimo.
E’ un boato.

Sono qui per te.
Sei qui per me.

Toc toc, c’est le destin.”

__Momèt__

Ancora buon elettroshock a chi mentelettrica non è, a chi ‘pazza’ non è, a chi non vive ciò che – a lei – tocca quasi fosse un dovere.

Pubblicato da Paola Cingolani

Paola Cingolani

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...