Mancano quattro giorni a Natale 2013: e tu?

– “Dai, mancano soltanto quattro giorni a Natale, sei contenta, vedi amici, hai Giù, cosa ti manca?” –
Sorride e pensa che questa è la solita solfa che le contano quasi lei fosse appartenente ad una sorta di specie eletta.
L’intoccabile, quella senza problemi, quella che anche se il mondo cadesse non la prenderebbe perché lei sorride.
– “Io – esattamente – non so cosa si aspettino da me ma so benissimo cosa voglio.” – si dice.
– La vita è un continuo mutamento, è avvenire, è divenire ed è imperscrutabile.
– Le cose che non ama le allontana da sé con forza, sempre più.
– E’ caparbia ma questa sua attitudine le salvò la vita: lei ricorda…
– Vuole anche lei ciò che dia senso ai suoi tormenti: una speranza!
Nessuno immagina quel che le passa nell’anima e nel cuore ogni giorno ma lei non desiste, ci ha provato ma non può.
Non può lasciare intentato niente e non vuole, non se lo perdonerebbe, non sarebbe da lei.
– “Mancano quattro giorni a Natale, andrai a cena dagli amici, stai finalmente benissimo, hai Giù e hai
amici nuovi e cari. Come e più di sempre sei forte e fiera ma vorresti anche solo una parola. Una parola che lui non
ti dirà quasi certamente. Starà male? Sarà solo? Che farà lui? Sei sempre dietro ai suoi tempi ma a te nessuno potrà
mai rivolgere il pensiero. Non ti penserà lui, non ti potrà parlare tua nonna e sarai là, a quel capezzale. Se lui non
fosse in compagnia (sei pazza donna, sei pazza…) avreste potuto far Natale insieme! Già: non ti serviva un albero, un
presepe o un pranzo. Tu ti saresti persino adattata a preparare o a mangiare un panino con la mortadella! Perché questa
sei tu, un’irrimediabile pazza dal pensiero rivolto al mondo, una che sarebbe felice solo rendendo felice e sorridendo!
Il vento che ti pettina e nessuno mai che ti redimerà o sarebbe come rifarti per intero: praticamente impossibile, fine.” –
E sorride, d’un riso amaro, triste, forse reso forse no… no.
La resa è dei perdenti e lei vuole ancora vincere.

Pubblicato da Paola Cingolani

Paola Cingolani

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...